29 nov 2012

Cronache dalla casa sulla casa del materasso


La casa sulla casa del materasso è un condominione degli anni ’60, quando i mini erano midi, il marmo per terra faceva lusso e si sacrificavano terrazzini per avere più spazio.
La casa sulla casa del materasso non ha balconi o terrazzi ma solo bow window con le parabole ...adesso le parabole sono meno
La casa sulla casa del materasso odora di cumino e fritto misto e anche un poco di pipì.
Le pulizie sono alle 13 del martedì, e il martedì sera cominci a raccattare le carte da terra
L’ascensore è piccolo e gli hanno tolto il tappetino: il terzo piano ha il pulsante con la C al posto del numero 3 e al secondo piano non si può andare se non a piedi perché qualcuno ha rotto la porta a vetri  con un pugno e allora hanno deciso che se non paga non si aggiusta e quelli del secondo vanno al terzo e poi scendono o al primo e salgono una rampa

La casa sulla casa del materasso avrà circa 20 appartamenti e di giorno, se stai in casa, tutto pare tranquillo, ma, se esci sul pianerottolo, puoi trovarti delle sorprese e di notte qualcuno – sul pianerottolo – ci dorme

La casa sulla CDM era di lusso e i vecchi  proprietari non si rassegnano a vedere facce nere e a richiudere i cancelli lasciati aperti perché i citofoni non funzionano e la chiave del cancello costa euro 15.

Nella casa sulla CDM c’è una che sorveglia dalle fessure tra le veneziane: chi va, chi viene, chi apre e chi lascia aperto, chi butta porcherie. Ogni tanto va via di testa e se la prende con qualcuno che non c’entra niente anche se è nero, perché nero è nero ma talvolta è nero e basta.

La casa prima di essere la casa sulla casa del materasso era la casa sul distributore di benzina, ora vicino alla casa del materasso c’è il sessisciop e la videoteca Desideria con il simbolo di una bocca col rossetto e  sulla cabina telefonica di fronte le puttane della stazione ci scrivono le tariffe ( 1 ora euro 15, come la chiave del cancello) Tutto in tema, si fa per dire.

Quando si sloggia un appartamento della casa sulla casa del materasso vedi la fila dei neri che vogliono affittarlo. I neri visitano i locali, poi chiedono se è un posto tranquillo e quello dell’Agenzia gli risponde che i treni non sono molto rumorosi.

Nessun commento:

Posta un commento

sicuro sicuro che vuoi commentare?