25 ott 2013

sopravvivere a e darling - lo zen e l'arte di butar sardoni

Volevo seguire una scaletta precisa, ma tant'è... la realtà supera ogni fantasia

Prologo
Si è parlato del questionario e del profilo che ne consegue
Perché chi ti cerca, saprà di te proprio quel che vuoi che sappia (sia vero o no)....


Antefatto
...Così, dopo una settimana di stanca, quando nessun visitatore visitava il mio bel profilo ed io meditavo di ampliare ulteriormente gli orizzonti abbassando le richieste (altezza - cultura - fumo e alcol- figli- religione e hobby) del possibile candidato, praticamente accettando tutto quanto proposto, a partire rispettivamente da: 160cm - non "proooprio" importante - 2 no, ma tollero più volte al giorno- si, li desidero - induismo e imbalsamazione compresi,
così - dicevo- (lo so ho i periodi lunghi) - così decido di buttare pure un sardone*  e mando un sorriso a tale Enzo (nome fittizio), che ha una bella facciotta piena e cranio pelatone, e poi aspetto come i cinesi.
(* Butar sardoni = voce del verbo sardonar = fare avances allo scopo di approccio "affettuoso")

Dopo due giorni arriva una mail: Enzo mi ha mandato un messaggio
Vedi - mi dico- in definitiva è un po' come la pesca.
Infatti io tra le mie due uniche attività sportive ho giustamente messo la pesca, oltre al pattinaggio.
Sono paziente nella pesca. In fondo basta aspettare.
Enzo - mi dico -  non avrebbe mai guardato il mio profilo (le cercano tutte giovani o badaben), ma io gli ho buttato il sardone, ora lo ha visto e mi contatta con un messaggio a me dedicato,creato e personalizzato appunto sulla base delle informazioni apprese da quel profilo che tanto tempo mi ha fatto perdere...

Nessun commento:

Posta un commento

sicuro sicuro che vuoi commentare?