07 gen 2014

Pensiero stupendo

“A cosa pensi?”
Farina, olio, carta igienica, detersivo piatti…mhhhm chissà se trovo ancora le fettine in offerta... giornaletto per la tv, senno mammà rompe.
Ah si… rasoi usa e getta, c’ho dei peli che urlano vendetta; no ieri non era colpa dei peli, mi hai guardato, hai detto ancora una volta che ti sembro distratta, ti sei avvicinato un po’, ho sentito che ti eri lavato forse hai messo anche del profumo ma poi ti sei girato e ho visto la tua schiena. Se dovessi contare quante volte ho visto la tua schiena..
“Allora, ti sei incantata?”
“Cosa?” rispondo e prendo un po’ di tempo, dunque se stasera facessi le fettine panate, ma poi mi dici che vuoi anche le patate al forno, vabbé apro un sacchetto di patatine fritte e via è fatta, al diavolo la dieta, inutile comprare quelle che costano di più, oddio fattela tu la spesa  ma lo sai quanto pesano quei sacchi e appena arrivo a casa invece di aiutarmi mi urli dal divano rosso “a che ora si mangia?” e poi io guardo verso di te e poiché il divano rosso sta verso la finestra io dalla porta ti vedo la nuca.  Ossissi signore o ti vedo la schiena o la nuca. Ritratto posteriore, manco avessi una bella nuca, anzi con l’età cominci a fare quel collo tozzo che ho sempre detestato. Uffa l’ammorbidente, sapevo che dimenticavo qualcosa…
“Hai comprato il giornaletto della tv?”
Mammà, mammà…quanto vive? E’ un peccato chiederlo dio ti prego perdono... chissà cosa pensa oltre al giornaletto tv e alla tv e a quelli che stanno in tv e a quelli che non sono più in tv
“Allora, l’hai comprato?” urla dal divano rosso dove siede accanto a te
“Eccolo” subito dare subito giornaletto, poggiare spesa, andare in bagno che me la faccio addosso perché sono sempre più vecchia  e non la tengo più, avrei voglia di tirartela in faccia la spesa e vorrei anche tirartelo quel giornaletto ma vorrei che tu lo prendessi al volo come un frisbee sorridendomi come un cagnolone, mammà a te ti salvo,  ma a lui dio mi fulmini gli lascerei solo un bel messaggio da attaccarsi sul frigorifero, una foto di me, posteriore, con sotto la scritta
“A cosa pensi?”


eds dedicato al rosso e al peccato 

Insieme a:
- Dario con Lisa Borletti
- Dario con Turi Pappalardo
- Dario con Lucevan li occhi suoi più che la stella-
- Gordon Comstock con Il peccato più grande
- Fulvia con Biancaneve-
- Hombre con Present continuous
- Melusina con Gloria Mundi

3 commenti:

  1. nel suo piccolo... nucapolavoro

    RispondiElimina
  2. carrrodadio come mi fai felice!

    RispondiElimina
  3. Bellissima l'idea della foto del sedere sul frigo. Scusa, sono un po' tarda e ho dovuto rileggerlo per capire dove stava il peccato... forse perchè il la assolverei, la signora :-)

    RispondiElimina

sicuro sicuro che vuoi commentare?